Tutto questo vi pare normale?

Comincio a scrivere questo editoriale con due sentimenti: amarezza e rabbia. Amarezza per tutti gli ignoranti che in queste notti stanno stravolgendo le città violando tutte le norme enunciate nel decreto e Rabbia per tutti quegli esercenti che alle 18 sono costretti a chiudere mettendo a rischio il loro fututo. Bisogna fare una netta distinzione fra chi protesta per la propria attività che rischia di chiudere e chi invece protesta per la sua ignoranza e imbecillità mentale e fisica. Al giorno d'oggi non dobbiamo avere paura delle persone che (per loro sfortuna) non hanno studiato e sono ignoranti ma di quelli che studiano e col tempo diventano sempre più ignoranti basti pensare che centinaia di medici attraverno decine di manifestazioni stanno infilando nella testa di migliaia di italiani cialtronerie e castronerie assurde sulla non esistenza del virus. Ora non voglio dire che non debbano esistere i negazionisti ma voglio farvi capire con franchezza e determinazione che la Democrazia ha dei paletti che bisogna rispettare. Il troppo libertinaggio (si basa sull’ egoismo, quindi facciamo tutto quello che vogliamo) è come la dittatura

I trend degli ultimi giorni sono davvero negativi, stiamo attraversando la fase più acuta della seconda ondata e nonostante tutti questi nuovi casi non possiamo permetterci una nuova chiusura unanime. Sappiamo tutti come nel giro di pochi giorni gli ospedali stanno entrando con un piede nella fossa e quindi trovarsi da un secondo all'altro all'interno di un baratro profondo ci costerebbe sforzi economici, sanitari e sociali assurdi per gli anni avvenire. Qualche giorno fa nella dichiarazione sul nuovo DPCM il Primo Ministro he detto che è tutto nelle nostre mani e non ci resta che rispettare queste poche regole assieme. 

NOI SIAMO ITALIANI NON DIMENTICHIAMOCELO MAI: ABBIAMO SUPERATO ASSIEME UN VENTENNIO ROSSO, UNA FORTE CRISI ECONOMICA E ASSIEME SUPEREREMO ANCHE QUESTA SITUAZIONE DI CRITICITÀ. SOLO CON LA SOVVENZIONE DI TUTTI. 


Posta un commento

0 Commenti